La foto ha carattere esemplificativo. Nel caso di incongruenze fanno fede le informazioni contenute nella scheda descrittiva.

Barolo Campè 2011 La Spinetta

2011 - La Spinetta

Cod: WZA0346

99,90 €
  • Denominazione Barolo DOCG
  • Produttore La Spinetta
  • Regione Piemonte
  • Tipologia Rossi
  • Anno 2011
  • Vitigno 100% nebbiolo
  • Gradazione 14,5%
  • Formato 0,75 l
  • Temperatura di Servizio 16-18°
  • Colore rosso rubino luminoso
  • Profumo esotico e floreale, di terreno e bacche, con caratteri minerali
  • Gusto corposo, ben strutturato con tannini morbidi e rotondi, un finale lungo e persistente e un'ottima profondità
  • Abbinamenti piatti grigliati ricchi di salse, carni rosse elaborate e selvaggina

La scelta di Locanda Italia

Re dei vini piemontesi, il Barolo è uno dei rossi più raffinati ed eleganti nel panorama enologico italiano. Nato dall'idea lungimirante di Camillo Benso Conte di Cavour, che a fine 800, nelle cantine della sua residenza presso il Castello di Grinzane, sperimenta l'affinamento del vino nebbiolo in legno. Il risultato è un vino complesso, speziato, letteralmente da perder la testa. Grazie a questo esperimento, il Barolo conquista l'alta aristocrazia e la Casa Reale dei Savoia. Pioniere dell'affinamento in legno, il Barolo diventa simbolo d'innovazione e oggi rappresenta l'eccellenza enologica italiana. La cantina La Spinetta produce questa etichetta di Barolo Campè dai suggestivi vigneti di nebbiolo con 35-40 anni d'età, sottoposto ad un invecchiamento di 2 anni in barrique francesi e affinato in acciaio per 9 mesi prima dell'imbottigliamento. Da qui nasce un vino che sorprende per la sua grande vivacità ed espressività olfattiva.

Il Produttore

La Spinetta è un'azienda vinicola del Monferrato situata sulla collina di Castagnole Lanze, grazioso comune della provincia astigiana. L'azienda è stata fondata negli anni '70 dalla famiglia Rivetti che acquista su questi colli diversi vigneti di nebbiolo, barbera e moscato dalla quale produce una vasta collezione di prestigiose etichette piemontesi. Oggi alle redini della cantina ci sono i due figli dei fondatori, entrambi wine-makers per vocazione. Dopo anni di strepitosi successi nella produzione di grandi etichette piemontesi, decidono di allargare i loro orizzonti e acquistare nel 2001 nuovi ettari vitati in Toscana, ben 65, iniziando così una nuova avventura. Attualmente l'azienda propone una scelta vastissima di preziose etichette dedite a soddisfare il gusto degli appassionati sia di vini piemontesi che toscani.