La caponata con crostoni di segale e formaggio è dedicato ad una bambina, Angelica, che mi ha fatto capire che non di sola carne vive l'uomo. Questo piatto infatti, completamente privo di carne, è una semplicissima caponata stufata alla birra con un formaggio chiamato Baita della latteria di Crodo, che viene tagliato a triangolo e cotto al forno con una leggera impanatura di polenta di Beura. Per stufare le verdure ho utilizzato una birra chiara che permetterà al piatto di avere più struttura e personalità. Un tipico piatto unico estivo che può essere servito freddo.

caponata-birra-baita

Ricetta per 4 persone:

100 g di peperoni

100 g di zucchine

100 g di melanzane

olio Evo

sale q.b.

125 ml birra chiara

8 triangoli di Baita

farina di polenta

2 uova

2 cucchiai di latte

Iniziamo a pulire le verdure e le tagliamo a cubetti, raccogliendole in ciotole distinte. Passiamo a condirle con un filo di olio evo e un pizzico di sale e le facciamo cuocere separatamente in una padella antiaderente. A metà cottura innaffiamo con la birra chiara, potete utilizzare la Jolly Joker Beer Pilsner di Locanda Italia. Intanto iniziamo a preparare il formaggio, dalla forma ricaviamo gli spicchi che noi impaneremo con la polenta. Una volta terminata la preparazione dei triangolini di formaggio, sbattiamo in una ciotola due uova con del latte. Imbeviamo le nostre fettine di formaggio nel composto di uova e latte, poi li passiamo nella farina di polenta. Terminata l'impanatura passiamo alla loro cottura a 180° in forno già caldo e li cuociamo per circa 10 minuti. Nel frattempo il peperone rosso, che è stato stufato a parte, verrà frullato con il minipimer. Ora passiamo all'impiattamento: con la salsa di peperone rosso facciamo un fondo, con l'utilizzo di un coppapasta impiattiamo la nostra caponata. Terminiamo il nostro piatto con i triangolini di formaggio e infine due crostoni di pane di segale di coimo.