Metti una lunga giornata in spiaggia, una doccia al volo, uscire al tramonto e, tra la risacca e il vento salmastro, quella scia di fritto misto che apre stomaco e cuore. Ma anche quella deliziosa nota verde pesto con una punta d'aglio che fa estate, Genova, cene in terrazza. E che dire dell'avvolgente ma delicato tocco bianco, che solo una focaccia di Recco da passeggio sa offrire? Se penso alle giornate che si allungano e al freddo che inizia ad arrendersi, penso a loro, i profumi e i colori nostalgici delle mie vacanze estive da bambina. In questa ricetta ho deciso di mixarli, sullo sfondo di una serata ligure, scorcio di una gustosissima passeggiata. Ecco la mia proposta di streetfood, o meglio, per essere local fino in fondo, "carruggio-food".

liguriaingredienti-liguria

Ricetta per 4 persone:

150 g di farina 00 più un po'

150 g di farina Manitoba integrale

200 ml di acqua a temperatura ambiente

1 patata novella lessa o cotta al vapore

1 cucchiaio scarso di olio e.v.o.

4 g di lievito di birra fresco

10 g di sale fino

1 cucchiaino di miele

N.B.: gli ingredienti sono pensati per un impasto a lunga lievitazione (24 ore), più digeribile e fragrante. Nel caso vogliate procedere con una lievitazione breve (2 ore), utilizzate solo farina 00 oppure metà farina 00 e metà 0.

Ingredienti per il condimento:

20-25 foglie di basilico

un cucchiaino di pinoli

una puntina d'aglio (a piacere)

50 g di Parmigiano

olio e.v.o. q.b.

sale q.b.

100 g di formaggio Stracchino

foglie di basilico a piacere

2 l di olio per friggere

Iniziate dall'impasto, tenendo conto delle preferenze di lievitazione e rispettivi tempi di cui sopra. Sciogliere completamente il lievito in poca acqua. In una ciotola capiente, versare circa un terzo della farina (nel caso vengano impiegate più tipologie di farine, avere cura di amalgamarle precedentemente) in una metà del recipiente. Nell'altra metà della ciotola, versare lentamente l'acqua, e scioglierci il sale fino a eliminarne ogni granello. Lentamente iniziare a incorporare la farina, mescolando con una mano. Aggiungere altra farina, fino a ottenere una consistenza cremosa. Versare la miscela di lievito e acqua, il miele, e continuare a impastare aggiungendo poca farina alla volta. Incorporare, quindi, la patata novella ben schiacciata e l'olio. Impastare energicamente per almeno 5-10 minuti, fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo, aggiungendo farina a piacere nel caso risulti eccessivamente umido. Far riposare direttamente nella ciotola per il tempo desiderato (comunque non meno di due ore), a temperatura ambiente, coprendo a contatto con un canovaccio umido. Trascorsi i tempi di lievitazione, dividere l'impasto in circa 16 palline. Lasciare riposare i panetti, coperti, per circa un'ora.

Nel frattempo preparare un pesto rapido e molto cremoso, con l'aiuto del mixer. Iniziare tritando finemente Parmigiano, aglio e pinoli. Aggiungere poche foglie alla volta. Versare a filo l'olio extravergine, in una quantità sufficiente per ottenere una crema. Salare a piacere e far riposare in luogo fresco e possibilmente buio per almeno un'ora. In questo modo i profumi si sprigioneranno al meglio, in una ventata di irresistibile Liguria! Recuperare i panetti e, con le mani, allargare l'impasto creando dei dischi dello spessore di circa 1/2 centimetro.

Procedere, quindi, con la frittura. Scaldare l'olio in un tegame ampio e a bordi alti. Quando sarà a temperatura, friggere non più di quattro dischi di pasta contemporaneamente. Quando ben dorati, scolare e tamponare con carta assorbente.

Servire le pizzette ancora calde, con un cucchiaino di pesto, Stracchino fresco e foglie di basilico.