Questa settimana ho pensato di onorare la ricchezza enologica di quella che è la mia terra da ormai dieci anni, il Piemonte. Mangiare bene è importante tanto quanto saper bere bene ed è per questo che ho voluto valorizzare la Barbera come ingrediente protagonista del piatto, abbinato a quattro ottimi Barolo proposti da Locanda Italia. La ricetta che vi presento è un filetto di maiale affogato nel Barbera, ideale come secondo piatto semplice e veloce da assaporare in una di queste fresche serate di primavera.

filetto barbera

Ricetta per 4 persone:

560 g di filetto di maiale

8 fette di lardo

50 g di cipollotto di tropea

90 ml vino barbera

4 cucchiai di miele

8 chiodi di garofano

olio extra vergine di oliva q.b.

rosmarino

salvia

sale e pepe q.b.

burro

farina

noci

Iniziamo con la preparazione della salsa che è la parte considerata più impegnativa: prendiamo cipollotti, salvia, rosmarino, sale, pepe e chiodi di garofano e tritare il tutto e quindi soffriggere con olio extravergine d’oliva e burro. Quando il cipollotto sarà ben stufato, aggiungiamo il Barbera, attendiamo che evapori e per finire aggiungiamo un cucchiaio di miele alla salsa ottenuta. Dedichiamoci alla preparazione della carne: prendiamo il nostro filetto di maiale e riduciamolo a medaglioni del peso più o meno di 70 g l'uno e avvolgiamolo nelle fette di lardo. In una pentola facciamo sciogliere una noce di burro e olio in cui andremo a rosolare i filetti ottenuti. Quando saranno ben rosolati, aggiungiamo la nostra salsa e portiamo a fine cottura. Il tocco dello chef? Sbriciolare su ogni medaglione delle noci precedentemente tritate.