Il fritto misto che ho preparato per oggi mi riporta alla mia terra, la Romagna, dove oltre che per la piadina si porta rispetto anche per una materia prima come il pesce. L'idea iniziale era quella di servirlo in cartoccio, stile finger food che ultimamente va tanto di moda, decidendo infine di realizzare il cartoccio con la pasta fillo.

 fritto-pesce

Ricetta per 4 persone:

4 fogli di pasta fillo

200 g di ciuffetti

200 g di calamaretti

200 g di pesciolini

200 g di gamberetti

farina di semola q.b.

olio di arachidi q.b.

sale

burro

Iniziamo con la preparazione del cestino di pasta fillo: sciogliamo il burro in un pentolino e, con l'aiuto di un pennello, stendiamolo sulla pasta fillo e adattiamola al pirottino in alluminio, quindi inforniamo per 10 minuti a 180° (con forno già caldo). Dato che il pesce per il fritto di solito lo acquisto già pulito dal mio pescivendolo di fiducia, passiamo direttamente ad infarinarlo e, con l'aiuto di un setaccio, eliminiamo la farina in eccesso. Terminata l'operazione precedente immergiamo il nostro pesce poco per volta nell'olio di arachidi già caldo. Estraiamo il pesce fritto, lo adagiamo su un foglio di carta assorbente da cucina, e continuiamo la nostra frittura fino a terminarla. Una volta preparato il fritto di pesce estraiamo il nostro cestino di pasta fillo e impiattiamo.