In occasione di Expo 2015 ho partecipato al food contest Appetite for Poland, organizzato dal padiglione polacco per valorizzare le loro eccellenze enogastronomiche, ed eletta una delle vincitrici. Sono partita per una splendida “vacanza” polacca con altre 3 amiche blogger e abbiamo visitato interessanti realtà produttive locali, assaggiato piatti tipici e assaporato lo splendore caldo e decadente del Golden Autumn. Il piacevole connubio Italia – Polonia si è, infine, concluso a Varsavia, al Food Lab Studio, con l’appassionante show cooking dello chef Grzegorz Lapanowski a cui abbiamo partecipato tutte insieme e assaporato un delizioso buffet. Uno dei finger food proposti era un’insalata di sedano rapa, zucca e cavolini di Bruxelles, condita con una salsa a base di senape all’antica. Ho fatto qualche piccola modifica – dopo averla riprodotta più volte nella sua versione originale – e questa è certamente la mia preferita, perfetta per una scorpacciata di verdure!

insalata-invernale

Ricetta per 4 persone:

400 g zucca

400 g cavolini di Bruxelles (foglie esterne)

1 kohlrabi (oppure 1 sedano rapa)

olio extravergine di oliva q.b.

2 o 3 cucchiaini di senape all’antica

1 cucchiaio di aceto bianco

1 spicchio d’aglio in camicia

semi di zucce e di girasole q.b.

sale q.b.

Mondare il kohlrabi e la zucca – se ne utilizzate una biologica potete lasciare la scorza – e tagliarli a cubetti. Riunirli in una pirofila con l’aglio schiacciato e condirli con poco sale e olio. Cuocerli in forno preriscaldato a 200/220° finché saranno pronti, ma ancora sodi. Togliere l’aglio. Intanto sbianchire le foglie esterne dei cavolini di Bruxelles in acqua salata a bollore e raffreddarli immediatamente in acqua e ghiaccio per mantenere colore e croccantezza. Scolarli e tenerli da parte. Riunire kohlrabi, zucca e foglie dei cavolini in un’insalatiera capiente e condire con una vinaigrette preparata con sale, olio, aceto e senape – versare tutti gli ingredienti in un barattolo, chiudere con il coperchio ed agitare energicamente per creare l’emulsione. Distribuire l’insalata nei piatti individuali, completare con i semi – che a piacere possono essere tostati per pochi minuti in padella antiaderente – e servire.