Non ho dovuto aggiungere molto agli ingredienti di Casa Rinaldi per preparare un piatto davvero equilibrato: ho fatto un salto al solito alpeggio e con un tocco cremoso di Bettelmatt ho chiuso il cerchio! Le mie radici, in qualche modo, tornano sempre nei miei piatti, e questa volta la morbidezza di questo formaggio d’alpeggio, tipico della Valle Antigorio – Formazza, ha sottolineato il profumo del tartufo nero e dell’olio del Garda, la consistenza delle tagliatelle all’uovo e la delicata, croccante sapidità dei fiocchi di sale di Cipro. Se non è comfort food questo…! 

Tagliatelle tartufo e bettelmatt

Ricetta per 4 persone

per la fonduta leggera di Bettelmatt

  • 350 g latte
  • 150 g Bettelmatt
  • mezzo cucchiaino di guar

Tritare il Bettelmatt, unirlo al latte in una casseruolina e scaldare per fondere il formaggio. Frullare aggiungendo il guar per addensare leggermente la fonduta e tenere in caldo.

ingredienti tagliatelle Casa Rinaldi

per le tagliatelle al tartufo nero

  • 250 g tagliatelle all’uovo Casa Rinaldi
  • 80 g crema al tartufo nero Casa Rinaldi
  • 4 cucchiai olio extravergine d’oliva Garda Bresciano DOP Casa Rinaldi
  • fiocchi di sale di Cipro Casa Rinaldi q.b.

Cuocere la pasta al dente in abbondante acqua poco salata, scolarla e saltarla brevemente in padella con l’olio e la crema al tartufo nero, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura. Unire alcuni fiocchi di sale di Cipro e suddividere le tagliatelle nei piatti di portata. Completare con la fonduta di Bettelmatt caldissima, qualche altro fiocco di sale e servire subito.