Tenuta San Guido

Quando il Marchese Mario Incisa della Rocchetta acquistò nel 1300 la Tenuta San Guido, situata nella campagna maremmana che costeggia la costa tirrenica, fra Livorno e Grosseto, aveva un sogno: creare un vino di razza. Profondo estimatore della viticoltura francese pianta in Tenuta San Guido alcuni ettari a cabernet e concluse dicendo “questo è il bouquet che cercavo”. Per la prima volta la tradizione vinicola italiana, basata sulla coltivazione prevalente di Sangiovese e Nebbiolo, viene rivoluzionata da un nuovo modo di fare vino, cosiddetto bordolese. Il Marchese, considerato un personaggio eccentrico e “folle”, inizia a piantare delle barbatelle di varietà francese in una zona che i contadini ritenevano inospitale. Da questa “follia” nasceranno dei vini straordinari, la prima annata in bottiglia viene messa in commercio nel 1968, ottenendo un successo mondiale fuori dal comune. Oggi il Bolgheri Sassicaia continua ad ottenere numerosi consensi a livello internazionale, valorizzando anche il territorio di Bolgheri.

3 oggetto(i)

Discendente