La foto ha carattere esemplificativo. Nel caso di incongruenze fanno fede le informazioni contenute nella scheda descrittiva.

Bionzo Barbera d'Asti Superiore 2015 La Spinetta

2015 - La Spinetta

Cod: WZA1829

Sono disponibili 5 prodotti

39,30 CHF
  • Denominazione Barbera d'Asti DOCG
  • Produttore La Spinetta
  • Regione Piemonte
  • Tipologia Rossi
  • Anno 2015
  • Vitigno 100% barbera
  • Gradazione 14.5%
  • Formato 0.75 l
  • Temperatura di Servizio 16-18C°
  • Colore rosso rubino con riflessi porpora
  • Profumo intenso e deciso di more
  • Gusto corposo, profondo, fruttato e minerale evolve in sensazioni floreali
  • Abbinamenti piatti dai sapori decisi, qualunque tipo di carne rossa e formaggi morbidi

La scelta di Locanda Italia

La Barbera mette d'accordo sia produttori che appassionati di vino, grazie alle sue numerose qualità: i viticoltori apprezzano questo vino perché si presta bene a diverse vinificazioni enologiche, gli appassionati lo stimano per la semplicità e la versatilità negli abbinamenti a tavola. La Barbera d'Asti Superiore Bionzo di La Spinetta convince per potenza, frutta e finale speziato, una vera e propria esplosione di gusto e profumi che vanno al di là delle aspettative dei più esigenti. Un rosso che invecchia per 16/18 mesi in botti di rovere a cui segue un affinamento in acciaio di 6 mesi prima dell'imbottigliamento, così da svilupparne tutte le caratteristiche. Tutte le etichette di La Spinetta sono impreziosite dalle opere artistiche del noto artista tedesco Albrecht Dürer, per questa bottiglia l'Azienda ha scelto il simbolo del rinoceronte, animale preistorico che raffigura iconograficamente la forza e la potenza del vino.

Il Produttore

La Spinetta è un'azienda vinicola del Monferrato situata sulla collina di Castagnole Lanze, grazioso comune della provincia astigiana. L'azienda è stata fondata negli anni '70 dalla famiglia Rivetti che acquista su questi colli diversi vigneti di nebbiolo, barbera e moscato dalla quale produce una vasta collezione di prestigiose etichette piemontesi. Oggi alle redini della cantina ci sono i due figli dei fondatori, entrambi wine-makers per vocazione. Dopo anni di strepitosi successi nella produzione di grandi etichette piemontesi, decidono di allargare i loro orizzonti e acquistare nel 2001 nuovi ettari vitati in Toscana, ben 65, iniziando così una nuova avventura. Attualmente l'azienda propone una scelta vastissima di preziose etichette dedite a soddisfare il gusto degli appassionati sia di vini piemontesi che toscani.