La foto ha carattere esemplificativo. Nel caso di incongruenze fanno fede le informazioni contenute nella scheda descrittiva.

Champagne Brut Rosè Ruinart

- Ruinart

Cod: WZA0597

Sono disponibili 5 prodotti

112,90 CHF
  • Denominazione Champagne AOC
  • Produttore Ruinart
  • Regione Francia
  • Tipologia Spumanti
  • Vitigno 55% pinot nero, 45% chardonnay
  • Gradazione 12.5%
  • Formato 0.75 l
  • Temperatura di Servizio 8-10C°
  • Colore rosa granato con delicati riflessi aranciati
  • Profumo fresco e delicato con sentori di frutti esotici, piccoli frutti rossi, rosa e melagrano
  • Gusto dolce e deciso, rotondo, fresco ed elegante
  • Abbinamenti aperitivi, tutto pasto e dessert. Bene coln un prosciutto crudo di carattere, salmone scottato, cosciotto d'agnello e filetto di vitello

La scelta di Locanda Italia

Intenso, fruttato e aromatico, Ruinart Champagne Brut Rosè deve la sua eleganza raffinata al matrimonio fra lo chardonnay e il pinot nero, le cui uve provengono dalle montagne di Reims, uno dei paesaggi più suggestivi e scenografici di Francia, patria dei migliori champagne al mondo. I profumi freschi e sottili, sottolineati dalla dolcezza della frutta rossa matura e da piccoli accenni di fiori e di spezie. Il Ruinart Rosè è uno champagne dalle linee morbide e setose, un vino unico e senza tempo che incarna perfettamente lo stile Ruinart.

Il Produttore

Fra le mura della vecchia abbazia di Saint-Germain-des-Prés, uno dei centri più influenti di apprendimento nei pressi di Parigi, ha origine la storia di una delle maison più antiche di Francia, Ruinart. L'intuito di produrre champagne all'interno del complesso religioso fu opera del monaco benedettino, Dom Thierry Ruinart, un giovane brillante che, osservando le abitudini degli aristocratici di bere champagne, fu il primo a comprendere l'importanza del cosiddetto "vin de mousse", termine con il quale si indicava il "vino con le bollicine". La casa vinicola Ruinart fu ufficialmente fondata circa 20 anni fa dal nipote del religioso, Nicolas Ruinart, commerciante di drapperie e fiducioso sostenitore delle convinzioni di suo zio, Dom Thierry Ruinart, sul "vin de mousse". Forte di queste idee il giovane Nicolas Ruinart abbandonò presto il commercio di tessuti per dedicarsi alla produzione di vino. Nel giro di pochi anni dalla fondazione la maison Ruinart ebbe un successo clamoroso, con una vendita pari a 3.000 bottiglie nel 1730 e 30.000 nel 1761, fino alla definitiva affermazione. Ogni champagne targato Ruinart è contraddistinto da una purezza e una finezza ineguagliabile espressi non solo dalla qualità dei prodotti ma anche dall'eccellente lavoro svolto in cantina dai mastri cantinieri.