La foto ha carattere esemplificativo. Nel caso di incongruenze fanno fede le informazioni contenute nella scheda descrittiva.

Pinot Grigio Collio 2015 Mario Schiopetto

2015 - Mario Schiopetto

Cod: WZA1004

Sono disponibili 5 prodotti

25,70 CHF
  • Denominazione Collio DOC
  • Produttore Mario Schiopetto
  • Regione Veneto
  • Tipologia Bianchi
  • Anno 2015
  • Vitigno 100% pinot grigio
  • Gradazione 13.5%
  • Formato 0.75 l
  • Temperatura di Servizio 13C°
  • Colore giallo paglierino carico
  • Profumo fresco ed avvolgente con note di banana e frutto della passione
  • Gusto sapido con un'intrigante freschezza che dona bevibilità e complessità. Molto persistente e gusto coerente al naso
  • Abbinamenti antipasti e primi piatti di pesce, se servito giovane è ottimo come aperitivo, invece invecchiato è perfetto col pesce spada o la grigliata di pesce

La scelta di Locanda Italia

Il Pinot Grigio di Mario Schiopetto è un vino bianco ottenuto esclusivamente da uve di pinot grigio, vitigno di origine francese e coltivato in collina su terreni mediamente marnosi. Questo vitigno produce grappoli piuttosto piccoli con acini rotondi di colore rosso grigio e deriva dalla mutazione gemmaria del pinot nero. La raccolta è manuale, la pressatura soffice, la fermentazione avviene in vasche inox con innesto di pied de cuve a temperatura controllata, mentre l'affinamento si compie sui lieviti per circa 8 mesi. Un bianco in purezza fresco e avvolgente, con piacevoli note di banana e frutto della passione che lo rendono ottimo in compagnia di antipasti e primi piatti di pesce.

Il Produttore

Pioniere del primo "Tocai" in purezza, Mario Schiopetto è il primo produttore del Friuli Venezia Giulia a modernizzare la tradizione vinicola del territorio, rivoluzionando anche la concezione del vino bianco italiano. Negli anni 50 eredita la vecchia osteria di famiglia, punto di riferimento per la cucina casereccia e il buon vino. Successivamente, guidato dalla passione per il mondo enologico, inizia a dedicarsi regolarmente alla produzione di vino. Presto arriva l'incontro con i grandi esploratori e pionieri dell'enologia moderna: da Piero Antinori ad Angelo Gaja fino a Luigi Veronelli, con il quale intraprende un lungo viaggio in giro per il mondo alla ricerca di nuovi metodi di vinificazione e produzione. In Germania compra i pali di pino per le vigne e scopre la tecnologia applicata alle tecniche di vinificazione, mentre in Francia rimane catturato dall'eleganza dei suoi vini e raccoglie una serie di idee, importanti per costruire lo stile "Schiopetto". Oggi l'azienda vinicola è portata avanti dalla famiglia Rotolo che con cura e dedizione continua a produrre nel segno della filosofia e della passione di Mario Schiopetto.