Nettare dei Santi

La storia vitivinicola della famiglia Riccardi risale alla fine del 1800, quando le uve coltivate nei vigneti di proprietà venivano vinificate nella vecchia tinaia dell'oratorio di San Rocco a San Colombano. Alla fine degli anni '40 Franco Riccardi, ex atleta olimpico, decise di trasformare quella che fino ad allora era stata una passione di famiglia in un'attività imprenditoriale, dando un nome e una nuova immagine al prodotto ottenuto, ispirandosi ad una poesia di Francesco Redi. Questi territori carichi di storia e tradizione avevano bisogno di produttori che portassero sulle tavole milanesi e lodigiane vini dall'esuberante freschezza e dal profumo intenso e fragrante. Alla fine degli anni '60 il figlio Enrico rilevò l'attività di famiglia, creando due importanti vini che ancora oggi simboleggiano l'Azienda: il Verdea e il Roverone. Nel 1980 Enrico Riccardi trasferì la cantina dal centro del paese alla cima della collina fra i vigneti di proprietà, diventando una delle più affascinanti realtà vitivinicole di San Colombano e insieme alla moglie Giovanna diede grande impulso all'attività investendo tutte le energie nella cura dei vigneti e nella ricercatezza dell'immagine. Oggi il figlio Gianenrico dà continuità alla storia vitivinicola di famiglia realizzando prodotti di qualità, nell'assoluto rispetto dell'ambiente e con lo sguardo sempre rivolto alla qualità e all'innovazione.

1 oggetto(i)

Decrescente