La foto ha carattere esemplificativo. Nel caso di incongruenze fanno fede le informazioni contenute nella scheda descrittiva.

Franciacorta Brut Millesimato 2011 Ronco Calino

2011 - Ronco Calino

Cod: WZA1749

Sono disponibili 0 prodotti

23,70 €
  • Denominazione Franciacorta DOCG
  • Produttore Ronco Calino
  • Regione Lombardia
  • Tipologia Spumanti
  • Anno 2011
  • Vitigno 60-80% chardonnay, 20-40% pinot nero
  • Gradazione 13%
  • Formato 0.75 l
  • Temperatura di Servizio 8-10C°
  • Colore giallo dorato con perlage fine e persistente
  • Profumo ricco di frutta esotica, nocciole e note terziarie
  • Gusto consistente, cremoso, lungo ed espressivo
  • Abbinamenti vino da tutto pasto, eccelle con antipasti a base di salumi e crostacei

La scelta di Locanda Italia

Il Franciacorta Millesimato Brut rappresenta l'espressione più autentica di un franciacorta d'annata. Un bollicine elegante e raffinato prodotto con le migliori uve di chardonnay e pinot nero assemblate ad hoc dai mastri cantinieri della cantina Ronco Calino dopo un'attenta vinificazione e un piccolo affinamento in barrique di rovere francese. Alla degustazione avvolge con tutti i suoi profumi e il suo sapore balsamico e speziato, con un finale piacevolmente dolce di miele d'acacia. Ronco Calino rappresenta da sempre una garanzia di qualità franciacortina, un'azienda che opera nel pieno rispetto dell'ambiente per garantire vini che trasmettano il piacere di bere bene e in salute.

Il Produttore

Paolo Radici, industriale bergamasco appassionato di vino, acquista nel 1996 ad Erbusco un vecchio casale, ex dimora del musicista classico del 900 Arturo Benedetti Michelangelo. In questo edificio silenzioso e tranquillo l'imprenditore fonda l'azienda vinicola Ronco Calino, avvalendosi di un'equipe di esperti e tecnici, fra cui la moglie Lara Imberti, oggi responsabile della cantina. Sulle colline moreniche che dominano il suggestivo paesaggio della Franciacorta, Paolo Radici è proprietario di 5 vigneti, principalmente di chardonnay e pinot nero. Sostenitore della coltura biologica, aderisce al progetto Ita.Ca: una serie di attività certificate per controllare il consumo di energia e abbassare l'inquinamento atmosferico e non solo. Dal 2016 i vini prodotti sono certificati biologici, ogni etichetta esprime una grande riconoscibilità del territorio e del vigneto da cui nasce, in particolare un Pinot Nero d'inusuale finezza.