La foto ha carattere esemplificativo. Nel caso di incongruenze fanno fede le informazioni contenute nella scheda descrittiva.

Renobilis (0,375 l) Recioto di Soave Bio 2008 Gini

2008 - Gini

Cod: WZA1453

Sono disponibili 5 prodotti

37,00 €
  • Denominazione Recioto di Soave DOCG
  • Produttore Gini
  • Regione Veneto
  • Tipologia Dolci e passiti
  • Anno 2008
  • Vitigno 100% garganega
  • Gradazione 13%
  • Formato 0.375 l
  • Temperatura di Servizio 12-14C°
  • Colore giallo dorato antico
  • Profumo intenso con sentori ricchi e complessi di uva sultanina e frutta fresca arricchiti da una nota speziata
  • Gusto molto aromatico, denso e persistente
  • Abbinamenti formaggi erborinati, vino da meditazione

La scelta di Locanda Italia

Il Veneto è una regione con una lunga tradizione vitivinicola e vanta diverse tipologie di vino che vengono prodotte, fin dall'antichità, esclusivamente entro i confini regionali. Il Recioto di Soave è un vino dolce le cui origini risalgono probabilmente al V secolo, alcuni scritti storici testimoniano l'abitudine dei nobili di bere un vino dolce alla fine di ogni pasto. Questa usanza si è tramandata nel corso dei secoli in tutta Italia dando vita ad una vera e propria tendenza eno-culinaria. Oggi il Recioto di Soave è una delle più importanti denominazioni nella sua categoria dei vini dolci italiani più apprezzati fra i consumatori. L'Azienda Agricola Gini, 100% veneta da molte generazioni ormai, offre una vasta scelta di etichette tipiche del territorio, fra cui il Recioto di Soave Renobilis Biologico: "Re" come Recioto, "nobilis" come la muffa nobile che colpisce gli acini durante la fermentazione delle uve sovra mature. Si tratta di una bottiglia davvero molto elegante nel suo color oro antico e nel design dell'etichetta in stile medievale. Le caratteristiche gusto-olfattive sono altrettanto particolari e spaziano da note di uva sultanina a ricche note speziate.

Il Produttore

L'Azienda Agricola è stata fondata dalla famiglia Gini il cui albero genealogico risale al 1600. Per questa ragione sono considerati i viticoltori più antichi nella zona del Soave Classico. Le conoscenze sono state tramandate di generazione in generazione, fino all'ultima stirpe capitanata da Olinto Gini, classe 1929, mastro vignaiolo che ha trasmesso la sua abile esperienza ai figli, attualmente alle redini dell'azienda. La filosofia risiede "nella ricerca continua di svelare i segreti e le sfumature di questa terra". Particolare riguardo anche alla tecnologia, sapientemente utilizzata nel rispetto dell'ambiente e produrre vini raffinati, senza anidride solforosa. Quest'ultimo è un traguardo rivoluzionario intrapreso dal 1985 che pone al centro dell'attenzione, in primis, la salute del consumatore. Scegliere il marchio Gini è prima di tutto scegliere la qualità.