La foto ha carattere esemplificativo. Nel caso di incongruenze fanno fede le informazioni contenute nella scheda descrittiva.

Rosso di Montalcino Doc 2016 Altesino

2016 - Altesino

Cod: WZA0051

13,10 €
  • Denominazione Rosso di Montalcino DOC
  • Produttore Altesino
  • Regione Toscana
  • Tipologia Rossi
  • Anno 2016
  • Vitigno 100% sangiovese
  • Gradazione 13.5%
  • Formato 0.75 l
  • Temperatura di Servizio 18C°
  • Colore rosso rubino intenso
  • Profumo fine, persistente, elegante e piacevolmente fruttato e fragrante
  • Gusto strutturato, armonico, vellutato e piacevolmente vinoso
  • Abbinamenti carni alla griglia, umidi di pollame e selvaggina e formaggi di media stagionatura

La scelta di Locanda Italia

Nel bel paesaggio di Montalcino la cantina Altesino opera da diverse generazioni nella produzione delle Doc del territorio, provenienti dal nettare del nobile sangiovese, vitigno autoctono di queste terre. Altesino è stata una delle prime aziende della Toscana ad applicare nel secolo trascorso un modello di imprenditorialità agricola moderna e innovativa: ai tradizionali metodi di vinificazione delle uve unisce tecniche e attrezzature all'avanguardia, gestite da una troupe di esperti enologi. Ogni etichetta è così in grado di esaltare appieno le qualità organolettiche del vitigno sangiovese e dare la possibilità al consumatore di degustare delle vere e proprie chicche enologiche. Il Rosso di Montalcino Doc è una delle bottiglie che fa parte della collezione, si tratta di un rosso affinato in botti di rovere di Slavonia per un minimo di 6-8 mesi e messo in commercio un anno dopo la vendemmia. L'invecchiamento permette al sangiovese di esprimere le sue caratteristiche più marcate di frutta rossa, dalla susina alla ciliegia, fino ai piccoli frutti di sottobosco. Un rosso da scoprire in occasioni di degustazioni importanti o per interessanti abbinamenti gourmet.

Il Produttore

Immersa in una fitta vegetazione e circondata da slanciati cipressi sempre verdi sorge l'azienda vitivinicola Altesino, pioniera di importanti innovazioni che hanno interessato la produzione del Sangiovese di Montalcino: nel 1975 ha introdotto il concetto di "Cru", nel 1979 le prime sperimentazioni in barrique, nel 1977 la realizzazione della prima grappa di fattoria, nel 1985 i primi Futures per il Brunello, tutti episodi che hanno contribuito a promuovere il territorio. La cantina è situata all'interno delle medievali mura di Palazzo Altesi, edificato nel '400 da una nobile famiglia toscana. Negli anni '70 è stato acquistato da un gruppo d'imprenditori milanesi che hanno dato vita ad un modello di imprenditorialità rurale moderna e innovativa, introducendo un nuovo concetto di fare vino. Nel 2002 l'azienda è stata acquistata dalla famiglia Gnudi Angelini che collabora con tecnici ed esperti dalle grandi capacità. Oggi Altesino è sinonimo di modernità e avanguardia senza per questo aver perso il suo stile storico.