Florio

La nascita di cantine Florio si collega alla storia del Marsala, un vino liquoroso simile allo cherry nato dall’idea delle truppe inglesi di fortificare il vino locale di bassa qualità con spezie e acquavite. Negli anni successivi, Vincenzo Florio, un nobile palermitano dalla mente arguta e lungimirante, fonda la sua splendida cantina in pietra di tufo e inizia a produrre questo rosso liquoroso tanto amato dagli ufficiali inglesi e non solo. In giro di pochi anni le cantine Florio diventano l'anima fresca e moderna della tradizione vitivinicola siciliana. Negli anni ‘20 è stata acquistata dalla nota azienda piemontese del vermouth, Cinzano, mentre oggi è passata sotto le redini dello storico marchio vinicolo siciliano Duca di Salaparuta, che gli ha conferito uno stile maggiormente innovativo, grazie alla nuova e ampia scelta di etichette di pregio nazionale, soprattutto sulla scena dei vini dolci italiani.

4 oggetto(i)

Discendente