La foto ha carattere esemplificativo. Nel caso di incongruenze fanno fede le informazioni contenute nella scheda descrittiva.

Moscato d'Asti Docg 2018 Saracco

2018 - Saracco

Cod: WZA0613

22,80 CHF
  • Denominazione Moscato d'Asti DOCG
  • Produttore Saracco
  • Regione Piemonte
  • Tipologia Dolci e passiti
  • Anno 2018
  • Vitigno 100% moscato bianco di Canelli
  • Gradazione 5.5%
  • Formato 0.75 l
  • Temperatura di Servizio 8-10C°
  • Colore giallo paglierino con riflessi verdolini
  • Profumo intenso di fiori d'arancio, pesca e timo
  • Gusto intenso, elegante e persistente, la dolcezza è ben bilanciata dall'acidità degli aromi fruttati tipici dell'uva moscato
  • Abbinamenti pasticceria secca, torte, crostate di frutta, gelati e biscotti, bene anche con il Gorgonzola e come componente di pregiati cockatils

La scelta di Locanda Italia

Il moscato è un vitigno aromatico a bacca bianca diffuso in quasi tutto il bacino del Mediterraneo. In Piemonte, patria di grandi vini rossi, il moscato ha trovato la sua giusta collocazione per crescere rigoglioso e dare origine a vini bianchi leggeri, poco alcolici e piacevolmente aromatici. L'agricola Saracco è attualmente una delle cantine di riferimento per gli amanti e appassionati di questa varietà autoctona piemontese. Dalla vasta gamma di bottiglie di moscato, Saracco propone questa Docg dal bouquet ricco di profumi e sensazioni primaverili, come la pesca bianca, i fiori d'arancio e il tiglio. Il sapore leggermente minerale è in perfetto equilibrio con la sua dolcezza. L'etichetta ideale per accompagnare gustosi dopo cena.

Il Produttore

Nel cuore dell'Alta Langa, nel piccolo comune di Castiglione Tinella, patria del rinomato Moscato d'Asti, spicca l'azienda agricola di Saracco Paolo, vignaiolo per eccellenza e promotore del territorio e delle sue eccellenze. Dopo un primo ventennio dedicato alla vendita delle uve moscato ai produttori di Asti Spumante, Giovanni Saracco, figlio di Paolo, ebbe un'intuizione: creare la prima bottiglia di moscato per far scoprire agli appassionati un'etichetta nuova caratterizzata da una maggiore aromaticità ed equilibrio. Un lavoro meticoloso sia in vigna che in cantina, alla ricerca del giusto equilibrio tra tradizione e tecnologia: in pochi anni il Moscato di Saracco diventa il simbolo della tradizione enoica di queste terre.