La foto ha carattere esemplificativo. Nel caso di incongruenze fanno fede le informazioni contenute nella scheda descrittiva.

Sauvignon Collio 2016 Mario Schiopetto

2016 - Mario Schiopetto

Cod: WZA1731

Sono disponibili 5 prodotti

26,60 CHF
  • Denominazione Collio DOC
  • Produttore Mario Schiopetto
  • Regione Friuli Venezia Giulia
  • Tipologia Bianchi
  • Anno 2016
  • Vitigno 100% sauvignon
  • Gradazione 13%
  • Formato 0.75 l
  • Temperatura di Servizio 13C°
  • Colore giallo paglierino con evidenti riflessi verdolini
  • Profumo elegante e floreale, con aromi di frutta esotica e agrumi, ricco e complesso
  • Gusto articolato con note verdi a base di menta e ortica, che si intrecciano con sentori esotici e salmastri in perfetto equilibrio
  • Abbinamenti aperitivi e piatti a base di pesce e verdure, in particolare asparagi e zuppe

La scelta di Locanda Italia

Mario Schiopetto è uno dei produttori-pionieri della viticoltura moderna dell'ultimo secolo. Mente lungimirante e grande esploratore, intraprende in gioventù una serie di viaggi alla scoperta della tradizione vinicola francese. Oggi l'esperienza e la magia di quei viaggi sono espressi nelle prestigiose etichette che l'azienda produce con cura e passione. Il Sauvignon Collio è prodotto da vitigni provenienti dalla zona di Sauternes e del Bordolese, perfettamente adattati al terreno fertile del Collio. Un vino-icona di due storiche tradizioni enoiche, combinate con lo stile "Schiopetto".

Il Produttore

Pioniere del primo "Tocai" in purezza, Mario Schiopetto è il primo produttore del Friuli Venezia Giulia a modernizzare la tradizione vinicola del territorio, rivoluzionando anche la concezione del vino bianco italiano. Negli anni 50 eredita la vecchia osteria di famiglia, punto di riferimento per la cucina casereccia e il buon vino. Successivamente, guidato dalla passione per il mondo enologico, inizia a dedicarsi regolarmente alla produzione di vino. Presto arriva l'incontro con i grandi esploratori e pionieri dell'enologia moderna: da Piero Antinori ad Angelo Gaja fino a Luigi Veronelli, con il quale intraprende un lungo viaggio in giro per il mondo alla ricerca di nuovi metodi di vinificazione e produzione. In Germania compra i pali di pino per le vigne e scopre la tecnologia applicata alle tecniche di vinificazione, mentre in Francia rimane catturato dall'eleganza dei suoi vini e raccoglie una serie di idee, importanti per costruire lo stile "Schiopetto". Oggi l'azienda vinicola è portata avanti dalla famiglia Rotolo che con cura e dedizione continua a produrre nel segno della filosofia e della passione di Mario Schiopetto.